Mura sand tour

Maranello

21 Aprile 2018

Vinoteca di Maranello

Via Zozi, 60 - ore 21:00

Una manciata di sabbia per raccontare la storia di Maranello. La città in provincia di Modena è conosciuta a livello mondiale grazie al suo matrimonio con la Ferrari che, più di mezzo secolo fa, ha fatto di Maranello casa propria. Il cavallino rampante correndo lungo piste e strade ha dato lustro alla cittadina emiliana richiamando verso di essa l’attenzione internazionale e diventando il vanto degli stessi maranellesi. Troppo spesso però Maranello viene meramente legata al “mito Ferrari” e le sue vicende storiche passano in secondo piano…

Il primitivo nucleo della città risale al periodo pre romano mentre il primo documento ufficiale che riporta il toponimo Maranellum è datato al 1191. Risaliva alla stessa epoca medievale anche la costruzione della fortificazione voluta dalla famiglia Araldini o Arardini; originari di Marano. Tradizione narra che proprio dal loro insediamento e dalla loro provenienza, Maranum Araldini, sia derivato il nome Maranello.

Il castello, ricostruito più volte nel corso dei secoli, è rimasto comunque perno delle vicende storiche della città, fungendo prima da sentinella passando poi ad essere testimone delle battaglie per il controllo del territorio fino ad arrivare, nel secolo scorso, a costituire la dimora e lo studio dell’artista Giuseppe Graziosi.

La zona di Maranello è anche importante per i prestigiosi prodotti enogastronomici come il parmigiano reggiano, l’aceto balsamico e il lambrusco.

La performance artistica di Sand Art è quindi volta alla conoscenza e alla diffusione della storia cittadina; il gioco di sabbia, luce e movimento mira al divertimento dello spettatore e al contempo valorizza il patrimonio culturale materiale e immateriale proprio del territorio.

 


Sponsor